martedì 25 ottobre 2011

l'oroscopo cinese e la disfatta di Caporetto

Davanti a un margarita un'amica mi chiede "ti è mai capitato che fosse troppo?"
Ebbene, sì. Il fattaccio risale a qualche anno fa.

Alzi la mano chi non ha mai avuto fantasie sul fratello del proprio ex.
Nel mio caso il fratello era tre anni più giovane di me. Ma andiamo con ordine.
Biondino, timidino, non gli davo due lire. Sette anni dopo essermi lasciata con suo fratello, mi invita a bere un caffé. A malapena me lo ricordavo, il cocco di mamma impastricciato di crema solare, ma decido di andare. E mi ritrovo davanti un ometto bell'e fatto.
Guarda guarda... Lisa, giù le mani o il cielo ti fulminerà. Sì, giù le mani.
Altro che timidino... il bambino mi sfodera un bel sorriso, mi apre la porta, prendiamo questo caffé. Scopro che fa kung fu e la sua specialità è il doppio bastone (già qui...). Che è fisioterapista. E che, mi par di capire, ha sempre avuto una cotta per la sottoscritta.
Qui ci vuole etica, mi dico.
"E così abiti nei paraggi?" mi chiede.
Istigazione, si chiama.
Oh, suvvia, non è più minorenne!
Sì, ma suo fratello non mi parlerà più.
Non lo senti da due anni.
Il mio cervello è abitato dal diavolo.

La trafila la conosciamo tutti: delicato tampinamento, solito "oggi non posso facciamo domani" e "domani non posso io facciamo venerdì", e via dicendo.
Arriva venerdì, ore 18. Diluvia. Prendiamo un aperitivo in casa finché non si placa il temporale.
Tra una chiacchiera e l'altra mi chiede se conosco l'oroscopo cinese.
"Più o meno..."
Scopro così di essere, per l'antica saggezza cinese con tabelle alla mano, una topa di legno.
Toh guarda.
Che si trova davanti una tigre di fuoco.
E figurati!
La situazione inizia a mettermi un filino di ansia, quando mi annuncia pure che ha una malattia.
Lo sapevo che c'era qualcosa che non andava.
"Sono affetto da priapismo".
"Din din din jackpot!!!"

Inutile dire che abbiamo cenato a mezzanotte.
Provatissima dalle fatiche epiche in cui comunque riesco a salvare il mio onore, mi chiede "posso vederti domani?"
O_O
Ehmmm.... facciamo domenica?

Dopo una domenica uguale al venerdì, un lunedì e un martedì uguali alla domenica, un giovedì uguale al martedì, un "non andrei più via" scappato per caso, ritardi al lavoro e notti in bianco, inizio a provare terrore e senso di sfinimento: ma sei sempre così?!?!
Eh sì. E' il priapismo: o così o poi gli fa male. Marò.
Il lunedì a malincuore annuncio che, in effetti, la saggezza cinese ha ragione: sono una topa di legno.
Mi guarda come se gli avessi appena arrostito una mano.
Eh lo so, figlio mio, ma io mi arrendo e vado a dormire il sonno del giusto.
Ci vediamo dopo che ti sarà passata la licantropia. 

Ovviamente, suo fratello non mi parla più.
Ma tanto non lo sentivo da due anni.

9 commenti:

  1. E te credo... ;)
    (Grazie ^^)

    RispondiElimina
  2. una volta mi è capitata una ragazza che sembrava avere un cancello murato in calcestruzzo al posto dell'imene...non è che era affetta da priaprismo femminile? :-)

    ho un paio di storie legate al trombamicismo che potrei rispolverare per un post...

    grazie per l'ispiration

    RispondiElimina
  3. E tu le hai detto "oh sì tesoro, murami vivo?"
    U_U

    ;-)

    RispondiElimina
  4. il mio ex ha un fratello più grande, sposato e ... con la panza altro che priaprismo!!
    sei stata fortunata, dai!!

    RispondiElimina
  5. ahahahahaha!!! un disastro proprio! XD

    RispondiElimina
  6. Il mio ex ha solo una sorella, la solita sfiga :-)
    Ele

    RispondiElimina
  7. "Il mio cervello è abitato dal diavolo". Mi hai fatto ridere un sacco... Quasi quasi ti seguo anche io!

    RispondiElimina
  8. @Ele: uhmmm no, in effetti neanch'io sulle sorelle riuscirei ad avere fantasie.

    @cenere: grazie. ^^ e comunque è la verità.

    RispondiElimina